Mario Canepa

Mario Canepa
Sindaco di Mezzovico-Vira

Gentili Signore, egregi Signori, cari amici

il nostro è un Comune a misura d’uomo, e lo è anche perché l’abbiamo sempre guardato come luogo in cui garantire una qualità di vita eccellente. Nella mia veste di Sindaco questo è sempre stato il mio obiettivo principale, perciò, con un entusiasmo sempre forte e con il dinamismo che sapete metto nel mio agire ho scelto di ripresentarmi in occasione delle prossime elezioni comunali, chiedendovi nuovamente la vostra fiducia.

Il quadriennio che ci attende porta con sè sfide che sono determinato a cogliere ed affrontare con tutti voi. Già, perché il Sindaco non può far molto senza la collaborazione di tutti, anche e soprattutto dei cittadini. In questi dodici anni alla testa del Municipio ho sempre voluto innanzitutto vivere a contatto con la popolazione, capirne i problemi, i desideri, le aspettative. Il nostro è stato un lavoro d’insieme e proprio per questo ci è riuscito davvero bene.

I servizi che il Comune offre, un moltiplicatore attraente al 60%, spazi pubblici, le strutture messe a disposizione della popolazione ci consentono di garantire una qualità di vita invidiabile.

Ciononostante c’è ancora molto da fare e numerosi sono i progetti sui quali vorrei lavorare nei prossimi 4 anni, affrontando i cambiamenti intervenuti non solo nell’economia privata ma anche nei rapporti fra comuni, e fra comuni e cantone.

In quest’ottica Mezzovico-Vira deve poter sviluppare nuove e proficue collaborazioni con gli enti presenti nella regione (ERS, CVV, CRTL, ACT) senza per forza spingersi verso un’aggregazione che ancora non sentiamo di volere. Dobbiamo continuare a garantire un alto livello di sicurezza ai nostri abitanti, finanze sane, sostenere chi opera associativamente sul territorio, costruire sinergie con le aziende per garantire formazione ed occupazione ai nostri ragazzi.

E’ intenzione del Municipio creare infrastrutture indispensabili alle famiglie quali ad esempio una nuova mensa scolastica, il doposcuola, il preasilo, nonché spazi sociali per la popolazione.

Dobbiamo altresì fortemente impegnarci nella salvaguardia del territorio e ciò passa anche attraverso la definizione di un piano di mobilità aziendale con un progetto comprensoriale allo studio in collaborazione con i comuni della Vedeggio Valley (CVV), ma anche interno al nostro Comune, con una navetta al servizio della nostra importante zona industriale, oltre alla messa a disposizione di un servizio di bike-sharing territoriale.

E` inoltre in fase di ultimazione il PGS; resta ancora molto da fare per le infrastrutture della distribuzione idrica, ne è la prova il credito appena votato e destinato alla realizzazione di un nuovo di accumulazione.

E per quanto concerne il territorio, mi piace ricordare il progetto in via di completazione che riguarda il risanamento delle nostre splendide selve castanili. Penso, poi, ad un concerto incoraggiamento dell’uso di energie alternative, al sostegno del progetto alto Vedeggio PAV per la copertura parziale della A2 e ad una coerente riqualifica degli edifici esistenti, sia residenziali, sia industriali.

Motivazione, franchezza e disponibilità sono alla base della mia scelta di ripropormi a voi per un ulteriore quadriennio, e lo faccio con immutato entusiasmo.

Ringraziandovi anticipatamente, vi saluto con viva cordialità.

Chi sono

Scuole e lavoro

Sono nato l’8 giugno 1956 e dopo l’ottenimento del diploma di commercio ho iniziato la mia carriera bancaria. Dapprima alla Banca del Gottardo, e poi alla The Chase Manhattan Bank Suisse di Ginevra. In seguito mi sono trasferito a Londra per perfezionare la lingua inglese e approfondire le conoscenze bancarie specialistiche nel mercato internazionale delle divise.

Dopo un periodo lavorativo a Monaco di Baviera sono tornato a Lugano e nel 1989 sono entrato in BSI SA, raggiungendo posizioni di responsabilità come membro di direzione, fino al pre-pensionamento, da me auspicato, a fine 2015.

Politica

Attento e attivo sin da giovane in politica cantonale e comunale, ho ricoperto per diverse legislature la carica di consigliere comunale a partire dal 1984, sempre riconfermato fino al 2000 quando ho abbandonato il consesso. Ho assunto anche la carica di Presidente del Legislativo a più riprese.

Dal 1.12.2008 sono ritornato alla politica attiva candidandomi per il Municipio, sono stato subito eletto quale Sindaco di Mezzovico-Vira (primo Sindaco PLR dopo 80 anni di Sindaci PPD) carica riconfermata tacitamente in due occasioni (sto quindi portando a compimento la mia terza legislatura).

Rappresento il Comune di Mezzovico-Vira in diversi Enti, Commissioni o Consessi che mi hanno permesso di ampliare ulteriormente la conoscenza della realtà regionale e cantonale, delle sue potenzialità di sviluppo e delle problematiche a cui trovare una soluzione condivisa in particolare per la zona del Vedeggio.

Cito, in particolare, la Commissione Regionale dei Trasporti del Luganese (CRTL), la Commissione Vedeggio Valley (CVV) con membri i comuni di Lamone, Bedano, Torricella-Taverne e Monteceneri, Il PAV(progetto alto Vedeggio) quale membro di comitato e la Commissione Consultiva AIL.

Recentemente sono entrato anche nella Delegazione consortile del consorzio ISUAV (Istituto scolastico unico alto Vedeggio) che mi offre la possibilità di meglio approfondire anche il complesso mondo scolastico.

Vita privata

Oltre alla passione innata per la politica coltivo diversi hobby quali passeggiate sul territorio e tempo con la mia famiglia, lavori agricoli, lo sport e viaggiare non appena gli impegni me lo permettono.

Mi ritengo una persona schietta, molto disponibile al dialogo e a trovare delle soluzioni condivise. Sono diretto e sempre disposto a confrontarmi costruttivamente sia all’interno del partito che con le altre forze politiche.

Sono sposato con Nadia e padre di Mattia e Martina.

I miei valori

Nella mia veste di Sindaco ho imparato l’importanza di essere vicini alla popolazione per condividere idee, progetti e necessità, l’importanza dei nostri settori periferici e delle nostre valli.

La mia esperienza mi consente di poter contribuire a migliorare il rapporto tra cittadini e enti comunali nei confronti delle istituzioni cantonali. In quest’ottica, il mio auspicio è quello di concorrere a snellire la complicata macchina amministrativa e poter aggiungere maggior dinamicità per giungere più celermente alle soluzioni dei problemi.

In molti anni di attività politica ho potuto constatare come vi siano sempre più ostacoli formali e procedurali che si interpongono fra la volontà e la determinazione di agire dei cittadini e dei loro rappresentati locali e cantonali e la concreta possibilità di poter avanzare nella realizzazione dei progetti. Non penso che sfoltire la giungla dei regolamenti, ordinanze, circolari, sia una diminuzione della democrazia, ma al contrario, un suo rafforzamento.
Non dimentichiamo che lo Stato liberale non è oppressivo, ma deve garantire un quadro legislativo chiaro entro il quale l’agire dei cittadini non sia frustato ma bensì incentivato.

Anche su questo punto dobbiamo agire e garantisco sin d’ora che se sarò eletto metterò tutto il mio impegno in questo campo.

L’esperienza professionale mi permette di essere recettivo e di cercare di agire in tempi brevi, nei confronti delle sfide economiche attuali e che ci attendono. Per me è fondamentale essere vicino non solo al cittadino cercando soluzioni a propri problemi, ma anche alle esigenze di realtà industriali importanti, come quelle presenti nel mio comune.

Le responsabilità professionali mi hanno portato ad essere persona che decide e che non teme sfide o assunzione di responsabilità. Costatiamo sempre più che un numero crescente di persone non osa osare, non osa prendere decisioni. Non possiamo permetterci di continuare così.
Il nostro Cantone non avrebbe raggiunto il benessere che ancora oggi esiste se nel passato non vi fossero stati Cittadini e Cittadine responsabili. “Osiamo agire” , ecco un motto nel quale mi posso riconoscere e nel quale so che molti di voi si riconoscono.

“L'unica cosa di cui dobbiamo avere paura è la paura stessa”, disse Franklin Delano Roosvelt… E allora diamoci da fare!

Stampa

Discorsi

Video

mario.canepa@bluewin.ch

Vai al sito del PLRT
Vai al sito del Comune di Mezzovico-Vira